Archive for ‘bibliometria’

22 luglio, 2013

Roars Transactions. A journal on research policy and evaluation

Roars Transactions. A journal on research policy and evaluation ha pubblicato ieri i suoi primi articoli. È una nuova rivista; è soggetta a revisione paritaria ex ante ma, nello stile dei fisici, permette che gli articoli, nelle more della procedura, siano resi pubblici nei modi che gli autori preferiscono. È fatta da ricercatori, studia quello che siamo e quello che facciamo, è ad accesso aperto: merita, quindi, il latino di nostra res agitur e non l’italiano di “cosa nostra”.

Annunci
29 aprile, 2013

Metajournals. A federalist proposal for scholarly communication and data aggregation

While the EU is building an open access infrastructure of archives (e.g. Openaire) and it is trying to implement it in the Horizon 2020 program, the gap between the tools and the human beings – researchers, citizen scientists, students, ordinary people – is still wide. The necessity to dictate open access publishing as a mandate for the EU funded research – ten years after the BOAI – is an obvious symptom of it: there is a chasm between the net and the public use of reason. To escalate the advancement and the reuse of research, we should federate the multitude of already existing open access journals in federal open overlay journals that receive their contents from the member journals and boost it with their aggregation power and their semantic web tools. The article contains both the theoretical basis and the guidelines for a project whose goals are:

1. making open access journals visible, highly cited and powerful, by federating them into wide disciplinary overlay journals;

2. avoiding the traps of the “authors pay” open access business model, by exploiting one of the virtue of federalism: the federate journals can remain little and affordable, if they gain visibility from the power of the federal overlay journal aggregating them;

3. enriching the overlay journals both through semantic annotation tools and by means of open platforms dedicated to host ex post peer review and experts comments;

4. making the selection and evaluation processes and their resulting data as much as possible public and open, to avoid the pitfalls (e. g, the serials price crisis) experienced by the closed access publishing model. It is about time to free academic publishing from its expensive walled gardens and to put to test the tools that can help us to transform it in one open forest, with one hundred flowers – and one hundred trailblazers.

To download the full-text article,  see here, here or here.

17 maggio, 2012

La moneta della scienza: Trasimaco e gli indici bibliometrici

Mi sono divertita ad applicare un argomento trasimacheo al dibattito sulla valutazione della ricerca tramite indici bibliometrici, qui – naturalmente, non perché sia convinta della solidità delle mie tesi, ma esclusivamente allo scopo di massimizzare il mio capitale di citazioni.  Per una bizzarra coincidenza, mentre scrivevo il mio testo, ho visto che qualcuno aveva seguito una via economica per arrivare a una conclusione simile a quella che ho raggiunto per via platonica. Cito anche lui – anche se non sono sicura che me ne venga in tasca qualcosa…

1 giugno, 2011

Il ricercatore inesistente

Ike Antkare, figlio dell’indice h e della forza di volontà.

A dire il vero, dopo un anno e un raffinamento dell’algoritmo di Google Scholar, Ike ha ora un modesto h-index di 1, in luogo di quello altissimo a cui era arrivato l’anno scorso – sempre, in ogni caso, più di alcuni miei colleghi esistenti che hanno la sfortuna di studiare cose che non interessano al mainstream anglosassone.

Chi pronuncia il nome del professor Antkare, sente qualcosa che in italiano suonerebbe, liberamente, come “Non me ne può fregar di meno”.  Un nome che è un destino: quello di tutti gli studiosi che, curandosi solo della loro carriera e trattando la politica del sapere come irrilevante, a meno non li tocchi direttamente, si fanno dominare dai cavalieri inesistenti e anche, in più di un senso, da quelli esistenti.